LO DICONO LE DONNE: IL TRASLOCO INTELLIGENTE E' ROSA!

Si racconta che fare un trasloco d’estate sia l’ultima frontiera della genialità, lo consigliano proprio: caricare e scaricare scatoloni, portarli giù per 4 piani di scale, sudare 7 camicie già chiuse nella valigia di vestiti e rilassarsi poi tra la polvere, le zanzare e il vuoto cosmico di Roma.
Ed avere a che fare con la ditta di traslochi, non la brava gente di MAGISK.it, ma i pirati che infestano il mercato, che raccontano di essere azienda Italiana al 100%, e parlano Zulù, quelli che lucrano sul sudore di operai mai assicurati, e rassicurati, chi riesce a gabbare i clienti con lavorazioni che si rivelano solo straordinari problemi e infiniti danni. Gli uomini di solito sono motivati, soprattutto nel trasportare TV, Playstation e Nintendo Wii: la prospettiva di vederle in primo piano nel nuovo salotto li eccita al punto da non sentire la fatica, pregustando il freschetto di Rieti.
Ma vediamo cosa succede ad una donna nella stessa situazione.

trasloca con rosa

"In tre anni 2 traslochi, prima Roma poi Viterbo, ormai sono una vera manager di traslochi perfetti"

Prepara dodici valigie con tutti i vestiti che “tanto non mi servono almeno fino a Natale”.
Poi la sera dopo, quando viene invitata a cena e non ha ancora svuotato neppure una delle venti valigie ( e si, sono diventate 20), mette una gonna che non può non può non può prescindere da quella cintura che ha infilato tra 15 maglioni.
Il dramma.
Divide per colore collane, scarpe, borse e fermagli per capelli, in trentotto bustine; le più fragili in cima.
Poi arriva Lui e ci schiaccia sopra i suoi tomi di Birra e Rutto libero perché così la scatola “è più comoda da portare”.
Pianto isterico e “come hai potuto?!?” di fronte alla collana di plastilina fatta all’asilo, ormai ridotta in briciole.
Incarta ogni vasetto, piatto, soprammobile inutile in chili di carta del Messaggero: una volta arrivata nella casa nuova li srotolerà con leggerezza e tanta premura, per sistemarli in maniera impeccabile su mensole e credenze.

trasloca con rosa

E invece: parenti e familiari giunti sul posto creeranno un ingorgo tale da farla inciampare sullo scatolone fragile.
Voglia di picchiare forte qualcuno, ricerca spasmodica di una super colla e di tanta pazienza “sono qui per aiutarci, dopotutto. Che cari.”

"Ho sempre ricercato un trasloco organizzato, magari il prossimo per la Germania ..."

Porta con sé soltanto le cose più utili: diari delle medie, medagliette vinte alle elementari, le ginocchiere della scuola di pallavolo, il primo bikini, il primo paio di occhiali, il biglietto del primo concerto, l’ultimo libro, iniziato a leggere solo qualche luna fa, e giunto alla 19sima ristampa. Quando tutto sembra essere andato per il verso giusto arriva la suocera con un sacchetto dell’immondizia, quello condominiale 1400×1200 e inizia a togliere di mezzo “tutto quello che non serve”.
Nota mentale sull’ubicazione del cassonetto in cui andare a recuperare tutto, una volta levata di mezzo la spettatrice non pagante.
Vorrei dirvi tante altre cose, tutte frutto della fantasia (che la vita ha per noi) ma purtroppo devo andare: restano da imballare i CD di Baglioni e Gianni Morandi, i Pooh.
Magari un giorno torneranno di moda e non posso non posso non posso proprio rinunciarci.
D’altronde gli scatoloni sono un tormento a cui la maggior parte delle donne tenta di sfuggire, spesso inutilmente. Il trasloco ormai è entrato nel dna degli italiani: sarà che è il secolo della flessibilità, ma anche i numeri dicono che da nord a sud ci si sposta, si cambia appartamento, si muovono pacchi, sacchi, letti, armadi, scrivanie, frigoriferi, tonnellate di abiti e scarpe e libri, sempre più di frequente, sempre più a cuor leggero.

trasloca con rosa

Non è solo il fare e disfare scatoloni. Ingombrare e sgomberare la mente.
Ma c’è anche quello, eccome.
È uno stato fisico e mentale, è ciò che alcuni definirebbero un’esperienza “olistica”: il trasloco riesce in effetti a devastare il corpo e l’anima, in perfetta e beffarda sintesi aristotelica.
Altro che yoga.
Lo stress sfiora livelli esasperati, l’equilibrio familiare si spinge ben oltre il rischio: la scritta “fragile” sulle scatole, è ovvio, non si riferisce al contenuto, ma al PROPRIETARIO!

Scegli MAGISK.it Manager dei Traslochi per il Tuo Trasloco Intelligente

Traslocare Bene Roma Latina Frosinone Viterbo Rieti

Preventivo trasloco Monterotondo Guidonia Aprilia Pomezia Nettuno Anzio Formia Velletri Marino Cerveteri Ladispoli